Stimolazione cognitiva


Il deterioramento cognitivo nell'anziano è un processo progressivo che non può essere arrestato. Può essere però rallentato garantendo all'anziano una migliore qualità della vita. In che modo? Con una vita sana, il più possibile attiva e con esercizi mirati


Esercizi cognitivi

Tramite esercizi cognitivi allo studio ed a casa l'anziano ed i familiari saranno informati su quali siano le aree cognitive da allenare e da stimolare, per ritardare la perdita della funzionalità. 

Parent training

I caregivers saranno istruiti sulle strategie da utilizzare nelle difficoltà che possono presentarsi ogni giorno, in modo da diminuire l'effetto di disorientamento e disperazione che la malattia del proprio caro può provocare.

Sedute di gruppo

Gli anziani saranno guidati in sedute di gruppo in esercizi di reminiscenza del passato. Il confronto con altre persone può favorire il mantenimento della salute cerebrale e rallentare il decorso della malattia